Pubblicata il 5 luglio 2021 | Amministrazione Comunale

Piano emergenza caldo 2021: numero verde per gli anziani

Dal 15 giugno al 15 settembre 2021 è attivo il piano anti-caldo nei Comuni del Distretto Sud Est della Provincia di Ferrara. Il “Progetto di Prevenzione delle ondate di calore 2021” mette a disposizione della fascia di cittadini più anziani un servizio telefonico gratuito per ridurre al minimo i disagi sui soggetti particolarmente a rischio nei periodi caratterizzati da temperature molto elevate.

il Numero Verde e-Care 800 072 110 sarà attivo in questi orari:
• dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.00
• sabato dalle 8.30 alle 13.00

Il servizio fornisce informazioni meteorologiche relativamente alle ondate di calore. Queste si verificano quando si registrano temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associate a tassi elevati di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione. Verranno forniti consigli e precauzioni da adottare per prevenire gli effetti provocati dalle elevate temperature. Le informazioni sono basate sul bollettino che ARPA Emilia-Romagna trasmette quotidianamente con le previsioni meteorologiche del giorno in corso e dei due giorni successivi.

Inoltre per gli anziani segnalati dagli Enti Locali e ASP è previsto un monitoraggio telefonico periodico delle condizioni di salute e sociali, che consentono di attivare la rete presente sul territorio qualora si rilevassero situazioni di emergenza.

L'iniziativa è promossa e realizzata in collaborazione con Azienda USL di Ferrara, Enti Locali del Distretto sud est della Provincia di Ferrara, ASP del Delta Ferrarese, ASP Manica - Eppi - Salvatori e Lepida S.c.p.A.

E' importante, sopratutto quest'anno in relazione all'epidemia COVID-19 e alla sua evoluzione, intensificare la sorveglianza socio-sanitaria, in special modo nei riguardi dei soggetti fragili, per prevenire eventuali peggioramenti delle condizioni di salute. 
Alcuni recenti studi (NIHR - A dynamic review of the evidence around ongoing Covid19 e Neurology - Long-Haul Covid) suggeriscono, infatti, una minore tolleranza al caldo delle persone che hanno sviluppato una sindrome post Covid (long-term COVID-19), caratterizzata, anche a distanza di mesi dall'infezione, da sintomi quali difficoltà di respiro e tosse, o altri disturbi come palpitazioni, debolezza, febbre, disturbi del sonno, vertigini, delirium (nelle persone anziane), difficoltà di concentrazione, disturbi gastrointestinali, ansia e depressione.

Le persone a rischio
Le persone più esposte agli effetti del caldo sono quelle che rimangono in città, durante i mesi estivi, specialmente se si tratta di anziani senza aiuto o supporto familiare.
In particolare, alcune categorie sono particolarmente a rischio per le conseguenze sull'organismo delle ondate di calore:
• anziani;
• persone non autosufficienti;
• persone con malattie croniche (diabetici; ipertesi; bronchitici cronici; cardiopatici; affetti da malattie renali);
• persone che assumono farmaci in modo continuativo.

Tra gli anziani, in particolare sono più a rischio le persone di oltre 75 anni, con una preesistente malattia, con un basso livello socio-economico, che vivono da soli, in una casa piccola, ai piani alti e priva di condizionamento d'aria.

Suggerimenti contro il caldo
È possibile ridurre o prevenire le condizioni di disagio o malessere fisico a causa del caldo nei giorni più afosi dell'estate seguendo alcuni suggerimenti utili:

1. bere di più, in particolare acqua - almeno 2 litri al giorno - senza aspettare di avere sete. Se il medico, in presenza di particolari patologie, ha consigliato di limitare la quantità di liquidi da bere, chiedere indicazioni su quanto si può bere e sui sali minerali da assumere o meno (come quelli contenuti nelle bevande per lo sport). Non bere liquidi troppo freddi o che contengano alcool, caffeina, o grandi quantità di bevande zuccherate: sono bevande che causano di più la perdita di fluidi corporei;

2. stare in casa o in zone ombreggiate e fresche e, se possibile, in ambienti condizionati nelle ore di maggiore insolazione (tra le 11.00 e le 16.00);

3. ventilare l'abitazione per attenuare il caldo attraverso l'apertura notturna delle finestre.
I ventilatori possono fornire refrigerio, ma vanno utilizzati con cautela perché possono aumentare la disidratazione e il bisogno di acqua in soggetti come gli anziani che non hanno la percezione della sete;

4. se si percepisce un surriscaldamento corporeo, per attenuare la sensazione di caldo aumentare la ventilazione. Usare un condizionatore se è possibile;

5. nelle ore di maggior caldo, se non si ha un condizionatore in casa, fare docce e bagni extra o recarsi in luoghi vicini in cui vi sia l'aria condizionata (come centri commerciali, biblioteche. Centri sociali anziani). Anche poche ore trascorse in un ambiente condizionato possono aiutare l'organismo a sopportare meglio il caldo quando si torna a essere esposti ad esso;

6. indossare abiti leggeri, di colore chiaro, non sintetici o troppo aderenti per permettere la circolazione dell'aria sul corpo;

7. evitare esercizi fisici non necessari all'aperto o in luoghi non condizionati ed evitare quando possibile l'esposizione al sole diretto;

8. se esposti a sole diretto mitigare l'effetto con cappelli leggeri a tesa larga o parasole, occhiali da sole e usando sulla pelle filtri solari con protezioni ad ampio spettro;

9. nel caso in cui si debbano svolgere attività all'aria aperta limitarle alle ore mattutine e serali; limitare gli sforzi fisici, nel caso in cui sia necessario compiere tali sforzi bere dai 2 ai 4 bicchieri di bevande non alcoliche; riposarsi in luoghi ombreggiati;

10. preferire pasti leggeri, facendo molta attenzione all'opportuna conservazione dei cibi, seguire una dieta bilanciata con molta frutta e verdura;

11. non sostare in automobili ferme al sole, né lasciare mai persone, specialmente bambini o anziani, né animali domestici in auto o altri veicoli chiusi;

12. telefonare al numero verde e-Care 800.072.110 oppure ASP area anziani Tel. 0532 858678 per conoscere i servizi a cui ci si può rivolgere in caso di necessità e per sapere se e dove, nelle vicinanze dell'abitazione, vi sono appositi luoghi per il sollievo dal caldo.
Anagrafica dell'Ente
Comune di Argenta
Piazza Garibaldi 1
44011 Argenta (FE)
Tel. 0532.330.111- Fax 0532-330.217
Cod. ISTAT 038/001
Partita I.V.A. 00108090382
Codice Fiscale 00315410381
municipio@pec.comune.argenta.fe.it

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La gestione di questo sito è a cura della redazione del comune di Argenta
Responsabili del sito alla sezione note legali
Privacy GDPR
Pubblicato nel marzo del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl
Area riservata