Pubblicata il 1 aprile 2021 | Amministrazione Comunale

"Festività Plastic Free", un progetto dell'Unione Valli e Delizie

Il progetto, partito nel 2020 e sviluppatosi durante il 2021, ha l'obiettivo di promuovere un "riuso creativo" di cio che viene considerato "scarto" per creare un'opera d'arte.

Con questa iniziativa, le amministrazioni vorrebbero indurre una forte sensibilizzazione della popolazione del nostro territorio, attraverso la dimostrazione che lo spreco di materiali, come ad esempio la plastica, può essere evitato, ma anche convertito in arte e quindi utilizzato per abbellire i nostri centri urbani.

Il riutilizzo creativo di materiali rappresenti di per se una buona pratica sia dal lato etico, sia per prendere coscienza del problema dello smaltimento dei rifiuti.

Il progetto prevede inoltre di tenere dei laboratori all'interno delle scuole, non appena le norme per la sicurezza lo permetteranno, per "lavorare" coi materiali di scarto come la plastica. Il fine e ovviamente quello di rendere consapevoli, in particolare le nuove generazioni, della quantità di rifiuti prodotti e della possibilità di farne un uso alternativo.

Per la creazione di oggetti di esposizione, sono stati posizionati punti di raccolta del materiale per specifiche tipologie di rifiuti (principalmente bottiglie in plastica) nelle tre piazze principali dei rispettivi Comuni facenti parte l'Unione: Argenta, Portomaggiore e Ostellato.

In occasione delle Festività Pasquali verranno esposte delle opere rappresentanti uova pasquali, illuminate a Led per un basso impatto energetico nelle principali piazze dei 3 Comuni. Inoltre e stato richiesto ai principali operatori della distribuzione (supermercati) di aderire all'iniziativa ospitando un raccoglitore per le bottiglie, sempre realizzato con standard a basso impatto, per completare l'idea del progetto: dal riciclo creativo in un oggetto d'arte.


"La responsabilità dell'inquinamento da plastica e collettivo, cosi come collettivo deve essere lo sforzo per ridurlo.
I dati sulla produzione e consumo di plastica sono allarmanti, ma difficilmente ci vengono in mente quando compriamo l'acqua in bottiglia o utilizziamo utensili monouso nei nostro comportamenti quotidiani. Essere consapevoli di quanto invece ognuno di noi potrebbe fare per inquinare meno, o per riciclare meglio, è un passo avanti. Per questo abbiamo unito lo sforzo dei Comuni dell'Unione Valli e Delizie per portare avanti un progetto che in modo semplice e intuitivo ci racconti quanta plastica accumuliamo, quanto spazio occupa questa e per quanto tempo lo farà: se non riciclata correttamente praticamente per sempre._Plastic free e un progetto che porta la plastica nelle piazze e nelle scuole per aiutarci tutti i giorni a ricordare che dobbiamo consumare piu responsabilmente per il nostro ambiente, per noi stessi".

Giulia Cillani | Assessore alle politiche educative del Comune di Argenta


"Il tema della sostenibilità in generale, e quello della diminuzione del consumo di plastica in particolare, è ormai a pieno titolo al centro dell'attenzione della nostra società, le istituzioni, anche quelle locali, hanno il dovere di agire concretamente su questo fronte in modo da affrontare, con azioni concrete e con un'opera di sensibilizzazione, i danni che l'utilizzo improprio e non sostenibile della plastica comporta. Uno degli obiettivi che ci siamo posti aderendo a questo progetto e sensibilizzare i cittadini al tema ecologico del "plastic free" e al concetto di rifiuto come risorsa. Sensibilizzare al riciclo della plastica attraverso l'arte e un obiettivo certamente ambizioso, ma che e capace di emozionare regalando bellezza a un messaggio oggi piu che mai attuale".

Michela Bigoni | Assessore all'ambiente del Comune di Portomaggiore

"Grazie alle attivita svolte dall'amministrazione pubblica, come quella da noi ora proposta "Plastic Free" e ad iniziative, come la sempre piu diffusa, vendita di plastica riciclata, negli ultimi anni i consumatori hanno sviluppato una maggiore consapevolezza, assumendo un atteggiamento responsabile al momento dell'acquisto e preferendo prodotti riciclabili. Un comportamento cha va promosso e sostenuto in tutti i modi per evitare una vera a propria invasione della plastica nel pianeta. Basti pensare che nell'oceano pacifico c'e un'isola (Garbage Patch) che si estende per circa 700.000 chilometri quadrati ed e formata da rifiuti di plastica galleggianti, anche nella Fossa della Marianne sono stati ritrovati detriti di plastica, in particolare di oggetti monouso. Tutto cio puo avere effetti devastanti sull'ambiente, sull'alimentazione e sulla salute dell'uomo.
Molti pesci infatti ingeriscono questo materiale che poi, a cascata, può finire anche nel cibo che mangiamo e quindi nel nostro organismo.
Per diminuire il consumo di plastica diventa quindi fondamentale smaltirla in modo corretto e riutilizzabile. In questo modo sara possibile riciclare i rifiuti ma anche risparmiare materie prime come il petrolio greggio utilizzato per produrre la plastica."

Elisa Panini | Assessore all'agricoltura del Comune di Ostellato

Anagrafica dell'Ente
Comune di Argenta
Piazza Garibaldi 1
44011 Argenta (FE)
Tel. 0532.330.111- Fax 0532-330.217
Cod. ISTAT 038/001
Partita I.V.A. 00108090382
Codice Fiscale 00315410381
municipio@pec.comune.argenta.fe.it

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti poiché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile friendly

Crediti
La gestione di questo sito è a cura della redazione del comune di Argenta
Responsabili del sito alla sezione note legali
Privacy GDPR
Pubblicato nel marzo del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl
Area riservata